Sala della Musica

Al secondo piano di Salaborsa, troverà spazio la Sala della Musica, il percorso del Laboratorio aperto che racconta l’articolazione della scena musicale attuale di Bologna, Città creativa della musica UNESCO.

Il progetto vuole rappresentare la specificità del panorama musicale cittadino, dove alle importanti stagioni di musica classica nei teatri e negli auditorium e agli appuntamenti nel campo della musica contemporanea, si affiancano il jazz suonato nelle cantine e nei locali, la forte presenza di importanti cantautori come Lucio Dalla, Vasco Rossi, Gianni Morandi, Gaetano Curreri, Luca Carboni, Claudio Lolli, Francesco Guccini, Samuele Bersani e Cesare Cremonini, e la vasta diffusione della musica elettronica.

Inoltre, la presenza di importanti studi di registrazione, di una classe altamente qualificata di addetti ai lavori (arrangiatori, turnisti, tecnici del suono, gruppi e orchestre) e di un gran numero di luoghi di vario genere dove assistere a concerti dal vivo (dalle sale ai club fino ai grandi locali e agli spazi più underground) compongono un quadro fortemente orientato alla produzione.

Accanto allo storytelling della Città della musica, la Sala offrirà al pubblico di aspiranti addetti ai lavori occasioni di formazione sulla creazione d’impresa in ambito musicale, e ai giovani musicisti approfondimenti in merito alla normativa sulla musica dal vivo e al tema dell’export musicale.

La realizzazione della Sala della musica è il primo tassello verso la nascita della Casa della musica popolare di Bologna, che affiancherà le istituzioni culturali cittadine dedicate alla musica colta quali il Teatro Comunale, il Museo internazionale e biblioteca della musica, il Conservatorio intitolato a Padre Martini e il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università.

Le attività di Sala della musica si inseriscono fra quelle del Quadrilatero della Cultura, nell'ambito del Laboratorio Aperto di Bologna, come descritto al punto 2.5 di progetto “Descrizione delle Attività operative”. Rappresenterà un Lab space che occupa parte del secondo piano di Salaborsa, sarà coordinato dall'UI Industrie creative, musica e rigenerazione urbana del Dipartimento cultura e promozione della città del Comune di Bologna, verrà denominato 'sala della musica' e sarà dedicato ad attività di sperimentazione, laboratori e co-progettazione di Bologna Città creativa della musica UNESCO e al racconto della scena musicale cittadina.

Gli obiettivi principali sono:

  • rafforzamento della scena musicale regionale e della filiera produttiva attraverso iniziative di formazione, divulgazione, co-progettazione, sperimentazione
  • sviluppo dello storytelling della città della musica attraverso percorsi sulla storia della musica e iniziative monografiche temporanee
  • rafforzamento dell'imprenditoria musicale attraverso incontri informativi e consulenze ad hoc con professionisti del mondo della musica
  • approfondimento rivolto ad operatori del settore e musicisti del territorio regionale in merito alla normativa sulla musica dal vivo e alle opportunità legate al tema dell’export musicale.