Laboratori aperti, tappa nei capoluoghi dell'Emilia-Romagna

Percorso, in programma fino a maggio, di presentazione dello Smart City Index sui centri urbani e i progetti innovativi delle città emiliano-romagnole

Un percorso a tappe nelle città dell’Emilia-Romagna dedicato all’Agenda urbana e allo Smart City Index*. "Laboratorio aperto per la città che vogliamo - Sviluppo digitale ed esperienze di innovazione nella città per chi ci vive e per chi la vive" è il titolo degli appuntamenti per illustrare ai rappresentanti delle categorie economiche, sociali e istituzionali del territorio come si posizionano le città capoluogo rispetto agli indicatori di innovazione.

Gli incontri saranno anche l’occasione per presentare i progetti più innovativi messi in campo dai Comuni, tra i quali i Laboratori aperti, progetto che nasce per realizzare le strategie e gli obiettivi dell’asse 6 del Por Fesr 2014-2020. Si tratta, infatti, di spazi attrezzati con soluzioni ict avanzate in cui si sviluppano forme di confronto, cooperazione e collaborazione tra imprese, cittadinanza, terzo settore, università e mondo della ricerca e la pubblica amministrazione e, in generale, di tutti gli attori che hanno un ruolo significativo nella trasformazione della società dell’informazione nell’ambito urbano. Dopo l’anteprima che si è tenuta il 15 marzo scorso a Reggio Emilia nel corso della due giorni dedicata all’innovazione sociale, il percorso continua con gli appuntamenti negli altri capoluoghi della regione.

 

Calendario in fase di definizione

Reggio Emilia 15 marzo
Parma 30 marzo
Piacenza 31 marzo
Ravenna 20 aprile
Rimini 4 maggio

Forlì

6 maggio

Modena

18 maggio
Ferrara 26 maggio

 

*Cos’è lo Smart City Index

Lo Smart City Index, stilato dalla società Ernst & Young, è una classifica delle città intelligenti che si propone di misurare il livello di innovazione e vivacità dei 116 comuni capoluogo di provincia definiti «primari» dall’Istat. L’indice è costruito attraverso l’aggregazione di 470 indicatori, raccolti in 4 strati e 2 ambiti aggiuntivi di analisi.

Documenti e materiali