Aprono gli spazi di Innovazione Urbana Lab. Bologna in un altro modo

Nel Laboratorio aperto nuove aree di co-progettazione e un percorso multimediale che racconta la città e i suoi cambiamenti

Con l'inaugurazione dei nuovi spazi tra Palazzo d’Accursio e Salaborsa, il Laboratorio aperto di Bologna giunge a un traguardo importante. Dal 10 dicembre 2021 apre al pubblico Innovazione Urbana Lab, luogo di co-progettazione e percorso installativo multimediale che propone un’analisi e un racconto originale della città e dei suoi cambiamenti. Qui sono messe in condivisione le esperienze che la Fondazione per l’Innovazione Urbana, soggetto gestore del Laboratorio aperto di Bologna, ha progressivamente definito e rafforzato nel corso dei suoi primi quasi quattro anni di vita, nella consapevolezza che, per far fronte alle più grandi sfide del nostro tempo, come i cambiamenti climatici, la crisi sanitaria, le disuguaglianze sociali, l’impatto delle nuove tecnologie su imprese e lavoro, servono progettualità complesse, competenze nuove, modelli di co-progettazione, partecipazione e condivisione con i cittadini.
Presenti al taglio del nastro dei nuovi spazi la Direttrice Generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi, l’Assessore del Comune Raffaele Laudani, la Delegata Erika Capasso, il Direttore della Fondazione Giovanni Ginocchini e la Consigliera del CDA della Fondazione Leda Guidi

La nuova area va ad integrare i luoghi in cui si svolge l'attività del Laboratorio aperto a Palazzo d'Accursio, come ad esempio la Sala Tassinari, l’Auditorium Enzo Biagi e il Cortile Guido Fanti, rafforzati nel loro ruolo di luoghi di incontro e dialogo delle diverse comunità cittadine, di discussione politica e culturale, condivisione e co-costruzione di visioni per la città.

Cosa succede nel nuovo spazio

Innovazione Urbana Lab rappresenta da un lato uno spazio di progettazione sulle trasformazioni in corso a Bologna e, dall’altro, uno spazio di racconto dei processi e degli esiti di tali trasformazioni. Al centro, i cittadini e le cittadine che, anche grazie alle tecnologie del Lab, diventano protagonisti di una narrazione inedita della città, tra cultura, politica, economia, trasformazioni urbane e transizione ecologica.

Contenuti, allestimenti e nuove tecnologie connotano in modo unico e in continua evoluzione i cinque ambienti che compongono il Lab che, per la prima volta, collegano il cosiddetto scalone dei cavalli con la Piazza coperta di Salaborsa, al piano terra di Palazzo d’Accursio: la Galleria esterna, un viaggio nella città dal Novecento ai nostri giorni; il Viale, lungo il Corridoio del Bramante, un’immersione nei suoni e nelle immagini della città contemporanea; la Casa, la dimora di dati e informazioni sulla città; lo Studio, uno spazio di approfondimento tematico in cui ripercorrere la storia di Bologna ed entrare nell’analisi della città che cambia; l’Officina, un’area laboratorio dove immaginare e contribuire alla trasformazione della città. 

Ciascun ambiente è il frutto di un lavoro collettivo che ha coinvolto, per la curatela scientifica, principalmente l’Università di Bologna (dal Dipartimento di Storia Culture Civiltà al Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali, dal Dipartimento di Architettura al Dipartimento di Fisica e Astronomia) e, per la progettazione e lo sviluppo, realtà professionali di rilievo nazionale come TODO, Apparati Effimeri, Accurat, TNTC, RP Studio.

I contenuti del Lab sono inoltre accessibili su BOforAll, la app gratuita e inclusiva dedicata alla scoperta del patrimonio culturale del centro storico di Bologna che dà una particolare attenzione alle persone con disabilità visive, uditive e motorie e che da oggi inaugura questa nuova sezione che verrà progressivamente implementata.

Innovazione Urbana Lab è aperto al pubblico a partire da venerdì 10 dicembre negli orari di apertura di Salaborsa. L’ingresso è contingentato e avverrà nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti.

Ingressi da:
Cortile d’Onore di Palazzo d’accursio, Piazza Maggiore 6
Salaborsa, Piazza del Nettuno, 3

Maggiori informazioni sul sito di Fondazione Innovazione Urbana